Chi ben comincia non è a metà...

Chi ben comincia non è a metà...

Chi ben comincia è a metà? Tutto il contrario!!

Il difficile è all'inizio poi tutto diventa più facile. Pensi sia da troppo tempo che è difficile?
Allora sei ancora all'inizio. Ricorda che più è grande l'obiettivo più dura la parte difficile, ma tu non mollare.
Gli obiettivi piccoli lasciali alla gente piccola.

Nel mio lavoro, che è l'unico lavoro che abbia mai fatto.... no un attimo, ne ho fatto anche un altro. Ho lavorato due mesi in un ufficio dove inserivo dati in un computer e l'ho fatto per pagarmi il corso di Memoria!! Dicevo, il mio è un lavoro che mi sono inventato di sana pianta e ogni volta che inizio un nuovo progetto non ho esempi intorno a me. Non c'è qualcun altro che faccia ciò che faccio io. Questo ha un sacco di lati positivi, ad esempio non ho concorrenti. Il problema è che non posso prendere spunto, "copiare" da nessuno. Quindi ogni volta che desidero fare qualcosa di nuovo è DAVVERO una cosa nuova e l'inizio non è quasi mai in discese, anzi. Spesso ci sono grandi difficoltà e commetto un sacco di errori. Sono tutti errori che pago sulla mia pelle perdento tempo, soldi e, spesso motivazione. mi vengono un sacco di dubbi e spesso temo di aver sbagliato tutto.

La cosa che ho imparato, però, è che se tengo duro abbastanza a lungo alla fine vinco io. Ovviamente devo correggere gli errori, limare, aggiustare, sistemare, ma tutte queste cose messe insieme non sono importanti quanto la perseveranza.

Un ottimo imprenditore senza perseveranza non arriverà da nessuna parte. Non farà altro che cambiare idea, tornare sui propri passi e perderà un sacco di tempo per poi, alla fine, desistere.
Un imprenditre medio, senza grandi capacità specifiche ma con una incrollabile determinazione, al contrario, potrà ottenere risultati straordinari e, soprattutto, una volta raggiunti, riuscirà a conservarli ed accrescerli con la medesima caratteristica.

Io non mi ritengo una persona geniale, nè ho particolari abilità. Non credo di essere "il migliore al mondo" in qualcosa. Sì, davanti alla sala sono molto bravo, ma migliori di me ce ne sono almeno un altro paio al Mondo ;). Quello che mi contraddistingue è che so quello che voglio e finchè non lo ottengo non mollo l'osso, MAI. Può crollare il Mondo, posso dover lavorare fino alle 3 di notte, non mi interessa. Devo arrivare e arrivo.

Quindi se hai paura di non farcela, di non essere bravo abbastanza, di non avere le caratteristiche necessarie o chissà che altro e posto che il tuo obiettivo non sia vincere le Olimpiadi a 60 anni (c'è un limite a tutto) bene, sappi che la caratteristica di cui hai più bisogno è la perseveranza. E quella possiamo averla tutti, basta decidere di non mollare, MAI

Dimmi cosa ne pensi. Se vuoi commentare su Facebook clicca qui