Come funzionano le donne

Come funzionano le donne

Per sempre bambine

Le donne, è noto, maturano prima degli uomini. Questo è uno dei motivi per i quali, solitamente, una donna ha relazioni con uomini più grandi di lei. La differenza con l'andare avanti dell'età si assottiglia, mentre è più marcata fino all'adolescenza.

D'altra parte c'è un punto sul quale le donne sembrano non voler crescere: il mito del principe azzurro. Che la donna in questione abbia 15, 20, 30, 40 o 90 anni, dentro di lei c'è l'intima e profonda speranza di trovare "l'uomo giusto". Ovviamente anche molti uomini sperano di trovare una donna giusta, ma c'è una bella differenza fra "lo" ed "una". L'investimento emotivo è molto differente.
Molte donne (per non dire tutte) credono profondamente che esista, lì da qualche parte, l'uomo fatto apposta per loro. Devono solo trovarlo. Se ci pensi questo è di un romanticismo e di una poesia unici, peccato che poco abbia a che fare con la realtà.

Il risultato è che le donne sono naturalmente portate a fare un grande investimento emotivo quasi immediatamente all'inizio di una relazione. Se hanno la sensazione che quello sia l'uomo mandato (chissà da dove) lì per loro, è molto difficile che riescano a trattenersi dal donarsi completamente. Questo nonostante esperienze precedenti dolorose e negative.

Quindi di chi è la responsabilità di un rapporto? La risposta è semplice. La responsabilità di un rapporto è della persona più forte. Le donne in un rapporto amoroso sono (tendenzialmente) più deboli in quanto tendono, appunto, e lanciarsi prima, a donarsi completamente e senza riserve.

Quindi, maschietti, siate gentili e sinceri con le donne ed abbiate la forza di prevedere dove quel rapporto potrà condurvi, entrambi.
E se negli occhi di quella donna vedete una luce particolare, una scintilla d’amore, sappiate che lì dietro si nasconde un cuore fragile.
Trattatelo con amore.