Esiste l'amicizia tra uomo e donna?

Esiste l'amicizia tra uomo e donna?

parola chiave: consapevolezza

Noi, signore, nonostante l'emancipazione e l'indipendenza conquistate, continuiamo a credere nelle favole.
Siamo delle inguaribili romantiche che aspettano il principe azzurro e tra le altre cose ci aspettiamo che un uomo voglia e possa essere nostro amico.
La domanda che più spesso fanno le donne è "esiste l'amicizia tra uomo e donna?".
Mi sento di dare due risposte:

No. Biologicamente l'amicizia tra uomo e donna non esiste. L'uomo, purtroppo, per quanto si voglia sfatare il mito ed intere equipe di esperti tentino degli studi che dimostrino il contrario, ha in mente prevalentemente un pensiero: IL SESSO.
In passato era per la riproduzione, così come per le donne, per garantire la sopravvivenza della specie. E allora la donna sceglieva il partner geneticamente migliore, l'uomo seminava il più possibile senza alcun tipo di selezione. Era tutto semplice e soddisfacente per i nostri uomini.
E poi i tempi sono cambiati, certo, noi donne ci siamo evolute e abbiamo imparato ad avere diversi amanti, ad avere rapporti ludici e di piacere con l'altro sesso, siamo diventate più simili a loro e questo ci ha portate a commettere un errore deduttivo che fa soffrire milioni di donne a qualunque età.


Se noi siamo diventate simili a loro. Allora loro sono simili a noi.


Niente di più sbagliato!
E molte di noi cascano dal pero quando si rendono conto che l'amichetto delle elementari alle superiori ci prova o ci tratta male.
Pianti interminabili quando il miglior confidente smette di ascoltarci e inizia a guardarci in un altro modo.
Delusione e rabbia quando si viene fraintese, quando si perde l'amico del cuore, quando tutto ci sembra una grossa bugia.
E allora l'uomo finge di esserci amico? E' tutta una bugia?
No, certo che no. Da bambini siamo tutti amici, davvero i maschietti sono amici delle femminucce. E il bambino impara che se è amico delle ragazze ha tutta una serie di vantaggi e di vicinanze che ad altri non sono concesse.
E  da qui la strada fallimentare che intraprendono molti uomini:
se divento amico di quella donna, allora magari si innamorerà di me o ci starà (che su per giù per il sesso "forte" fa lo stesso) e il risultato è un disastro. Per entrambi.

Si. Si dovrebbe verificare una congiunzione per cui quell'uomo perda totalmente l'interesse sessuale nei nostri confronti.
In pratica:

  • un ex che ha esaurito qualsiasi tipo di attrazione,
  • un uomo a cui proprio non piaciamo (nemmeno in caso di emergenza),
  • un uomo a cui piacciono gli altri uomini.

E' vero, l'amicizia con gli uomini è bella, è stimolante, è divertente, è leggera, fa guardare il mondo da una prospettiva nuova. Un amico ti insegna a sorridere di più e a comprendere meglio gli uomini.
Ma dopo l'adolescenza diventa complicata.

Vivere l'amicizia con un uomo può essere un dono incomparabile, ma, care signore, fatelo con consapevolezza e mantenendo i giusti equilibri e le giuste distanze e non stupitevi se un giorno arriva una dichiarazione d'amore o un'esplicita avance sessuale.
Ci evolviamo, cresciamo. Ma la natura è più forte e vince sempre.

Se volete approfondire vi consiglio questi articoli di Luca

http://scuola.vivifelice.it/blog/la-friendzone-70/

http://scuola.vivifelice.it/blog/la-friendzone-71/

Amatevi e amateli.
E VIVETE FELICI!
Anna