Il libero arbitrio

Il libero arbitrio

Sei padrone di te?

Sei libero nelle tue scelte?
Quando fai qualcosa lo fai perché lo vuoi davvero o perché non puoi fare altrimenti?

Questa è una delle domande scomode che non amiamo fare a noi stessi (ma ci penso io ;) ).
Insomma possiamo avere quello che vogliamo, ma possiamo <<volere quello che vogliamo>>?
Abbiamo potere sulla nostra volontà? Esiste il libero arbitrio?
Pensaci, quando desideri qualcosa lo decidi prima di volerla desiderare o la desideri e basta?
Fermati realmente un attimo e chieditelo.

Messa così la risposta è inesorabilmente chiara: non abbiamo (quasi) nessun potere sulla nostra volontà.

E c'è una cosa peggiore: da cosa sono creati i nostri desideri. Tristemente, inesorabilmente dall'esterno. Guardati intorno. La gente vive una vita all'inseguimento di cose delle quali potrebbe tranquillamente non solo fare a meno ma ignorare totalmente l'esistenza.
Il risultato? Stivali d'estate e Superga d'inverno!! ("ma a me piace!". Certo, come no, e guarda caso sei d'accordo con tutta la tua cerchia dei pari, che strano).

Si, siamo pecore. L'essere umano è un animale da branco e fa ciò che vede fare e vuole ciò che vede volere.
Siamo pecore. Guarda i marciapiedi. In automatico si creano file ordinate di persone in un senso e nell'altro.
Guarda la musica. Una canzone la prima volta non ti piace ma poi diventa un tormentone e ti trovi a cantarla (non è poi così male, ti dici….).
Se i giornali vogliono vendere più copie ecco una bella ragazza in copertina (ed ecco la scelta dell'immagine).

Oggi sono inspensabili cose che dieci anni fa neppure esistevano, ma il livello medio delle persone non è ne aumentato nè diminuito.

C'è una cura? C'è una soluzione?
Si, ma non è facile. La soluzione al prossimo articolo
Intanto usa questa rabbia e frustrazione per prepararti al cambiamento.
Ah, e vivi felice!