Più ripeto e meno ricodo

Più ripeto e meno ricodo

Non ripetere, non serve!

In onore del del primo Memory dell'a.a. 2013-2014 non posso non scrivere un articolo sullo studio
Quasi tutti gli studenti usano la ripetizione per ricordare. E quasi tutti gli studenti non ricordano quello che ripetono. Geniale!

Ma perché non ricordiamo quello che ripetiamo? Il motivo è semplice e risiede in una zona del cervello che si chiama lobo limbico.

Cerco di essere semplice e chiaro. Il lobo libico è la parte più interna del cervello (se immagini una noce, il lobo limbico è la noce vera e proprio ed il resto del cervello è la "buccia" della noce). Il lobo limbico è la sede del ricordo a lungo termine.
E fin qui…. nulla di speciale.
Ma di cosa altro si occupa il lobo limbico?  La seconda sua seconda funzione è quella di farci provare le emozioni.

"Dai Luca, spiegamelo in parole povere".
Ok, tutto questo significa semplicemente che se quando studi non provi emozioni la sede del ricordo non si mette in moto.
Quindi se non provi emozioni NON PUOI ricordare.

"Terribile! Ora capisco perché non ricordo nulla di quello che studio!" Esatto.

"E ora come faccio a risolvere questo problema!??!?"

La strategie consiste nel "aggirare" il problema con delle strategie che forzano l'attivazione del lobo limbico. Queste sono le strategie di apprendimento efficace.
Esempio: Se vuoi ricordare che finestra in inglese si dice window puoi ripetere "finestra - window" cento volte oppure immaginare che la finestra di casa tua viene sfondata dal logo della Wind. Questa immagine "assurda" attiva il tuo lobo limbico e ti fa ricordare l'informazione.

Studia meglio, studia meno e vivifelice!