Quanto aspettare quando conosciamo qualcuno?

Quanto aspettare quando conosciamo qualcuno?

L'eterna disputa trova qui la sua soluzione

Per l'ennesima volta un'amica mi ha chiesto quanto sia buono "aspettare" (come se ci fosse una regola in queste cose!).
Riassumo il pensiero.

Posto che non ci dovrebbero essere regole ed ognuno dovrebbe fare quello che sente in quel momento;
posto che ciò che ho appena detto va bene in una società normale;
posto che noi non viviamo in una società normale ma malata, dove giudichiamo le fesserie (tipo quanto tempo ci metti ad andare a letto con una persona) e ignoriamo le cose davvero importanti (perchè fai una scelta piuttosto che un'altra);
posto, però, che in questa società ci dobbiamo pur vivere,

poste tutte queste belle cose cerchiamo di trovare un criterio accettabile.

Aspettare un tempo infinito non ha senso. Tanto o il tipo ti piace o il tipo non ti piace e questo, dopo che ci sei uscita due/tre volte, lo hai capito (se non lo hai capito, allora non ti piace, dai retta ad un amico!)

Inoltre sei proprio sicura di voler stare con uno che è disposto ad aspettarti all'infinito (senza neanche conoscerti). E non ve ne uscite con "Cosa c'è di male se lui è disposto ad aspettare?" altrimenti poi non potete piangere quando aspetterà a decidere se sposarvi o no (tanto un pensierino, piccolo piccolo, lo avete già fatto, altrimenti non staresti leggendo...). "Come uno fa una cosa fa tutte le cose". Nei primi momento dobbiamo capire di che pasta è fatta una persona, altrimenti siamo cotti!
Quindi un uomo che è disposto fin da subito a scendere a troppi compromessi non va bene. E, si, aspettare troppo è un compromesso. Per quanto un uomo possa mentirvi, all'inizio, almeno all'inizio, ha un obiettivo e tutte quelle che mi hanno contraddetto in questo sono tornate a capo chino a darmi ragione.

Aspettare troppo poco può essere pericoloso perchè l'uomo ha bisogno di conquistare e ciò che non è conquistato non ha valore. Se dite che non  è vero siete semplicemente ipocriti. Altrimenti non citate Saint-Exupéry: "È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante". Ovviamente lo potete anche fare, però poi non vi chiedete perchè non vi considere speciali (come ovviamente siete). Ma davvero voi uomini siete così superficiali? Si. Davvero voi donne comprate scarpe come antidepressivo? Davvero dopo aver giurato che non vi sareste più innamorate di uno che vi tratta male lo avete rifatto? .........Per la decima volta? Siamo esseri umani, abbiamo tutti i nostri difetti.

Quindi, come diceva Aristotele nell'Etica Nicomachea "La cosa migliore si trova nel mezzo". Comportatevi in maniera equilibrata se volete creare un rapporto equilibrato. Cosa significa? Nella nostra cultura, negli anni 2000, tre inontri sono un buon compromesso con le dovute eccezioni. Cinquant'anni fa era diverso, in un altro Paese è sicuramente diverso.
 

Ora sono curioso delle vostre esperienze.